In tema con la grande discussione mediatica di questo periodo, vogliamo darvi qualche informazione in più sul vaccino antinfluenzale.
L’influenza è una delle malattie infettive di maggior impatto sulla vita sociale e sulla sanità pubblica perché può manifestarsi in forma epidemica, ogni anno coinvolgendo milioni di persone e creando di conseguenza difficoltà per l’organizzazione corretta della sua prevenzione. È causata da tre tipi di virus influenzali comunemente denominati A, B e C.

influenza-intro

Il virus A è quello che desta le maggiori preoccupazioni perché può portare a complicanze a volte anche gravi soprattutto nelle persone anziane o in coloro che soffrono di problemi cardio-respiratori. Spesso può insorgere in tali soggetti la polmonite da pneumococco che costituisce la più importante complicanza. Per questi motivi la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata per gli ultra sessantacinquenni e per coloro che soffrono di patologie cardio-respiratorie: è noto che durante le epidemie si assiste ad un eccesso di mortalità proprio in tali categorie di persone.
Nelle preparazioni vaccinali sono presenti solo i ceppi virali A e B di più ampia circolazione al momento nella popolazione.
Il periodo ottimale per la somministrazione del vaccino va da fine ottobre a fine dicembre.

Puoi venire in farmacia Alle Catene tutti i martedì dalle 17.30 alle 18.30 e mercoledì dalle 11.00 alle 12.00: troverai a disposizione la nostra infermiera per questo servizio di vaccinazione.
Consultando il Sito del Ministero della Salute sono riportate anche altre categorie di soggetti, bambini e adulti, per le quali la vaccinazione viene ritenuta opportuna.

Non ci sono controindicazioni alle vaccinazioni tranne per i soggetti allergici alle proteine dell’uovo dato che il virus influenzale si coltiva su embrione di pollo con il rischio per tali soggetti di possibili reazioni anafilattiche.