Proseguiamo nell’elencare e scoprire gli usi degli oli essenziali:
Il bagno è una via derivata particolarmente piacevole:
È un eccellente mezzo per tonificare (oli essenziali di Rosmarino, Timo), distende e rilassa l’organismo (Bergamotto, Camomilla, Mandarino), favorisce il sonno (Lavanda o Arancio dolce) o lotta contro la rigidità articolare (Limone, Pino, Timo). In più, l’olfatto sarà anch’esso piacevolmente stimolato durante un bagno aromatico (azione olfattiva degli oli essenziali).
Gli oli essenziali non solubili nell’acqua, devono essere dispersi in un po’ d’alcol o, in base alle preferenze, nel bagnoschiuma a base neutra nella quantità di 15-20 gocce per bagno.
Le frizioni capillari o gli shampoo agli oli essenziali sono da usare per i problemi dei capelli (mancanza di brillantezza, capelli secchi o grassi, pidocchi) e del cuoio capelluto (prurito, forfora). Il metodo più semplice è aggiungere 5 – 6 gocce di olio essenziale per cucchiaio da minestra di shampoo dolce o base lavante neutra.