Avere una bocca in salute è molto importante, lo spazzolino è il primo strumento che rimuove i residui di cibo e la placca dai denti, lo spazzolino va inclinato sul bordo della gengiva a 45 gradi mentre le setole vanno premute contro i denti facendo ruotare leggermente e andando su e giù con un breve ma deciso movimento.

Le setole da scegliere variano a seconda del tipi di gengive poichè chi ha facilità ad irrtirare le gengive non può usare uno spazzolino a setole dure, meglio medie o morbide, per chi ha una sensibilità più marcata esistono anche le ultramorbide.

bocca 1

Dopo aver usato lo spazzolino, lo stesso va risciacquato sotto l’acqua corrente per togliere le tracce di dentifricio, poi va scosso per eliminare l’eccesso di acqua  e poi va messo in un astuccio che non deve avere la chiusura ermetica, ma deve avere delle piccole fessure così le setole possano asciugarsi.

boca denti

Il mercato offre una vasta gamma di dentifrici adatti a tutti i tipi di denti e gengive, per varie problematiche. Le varie formulazioni cambiano a seconda della funzione:

  • combattere la placca: azione dovuta ad alcune sostanze antibatteriche, triclosan e solfato di zinco;
  • combattere il tartaro: sono utili quelli a base di pirofosfato, in quanto rallentano la trasformazione chimica dei sali responsabili dell’indurimento della placca;
  • rinforzare lo smalto: efficaci quelli con i sali di fluoro che fissandosi sui denti, lo mineralizzano e fanno aumentare le difese naturali. I più usati sono a base di fluoruro di sodio e di monofluorurofosfato di sodio;
  • rendere i denti pù bianchi: grazie ad alcune sostanze tra le quali a il bicarbonato di sodio che sbianca e dona brillantezza, abbiamo anche a disposizione gel sbiancanti per trattamenti più specifici;
  • combattere l’alitosi: oltre a pulire questi dentifrici rinfrescano la bocca grazie a particolari aromi ed essenze specifiche.

bocca 5

Il colluttorio è il cosiddetto braccio destro del dentifricio e spazzolino poichè arriva negli angoli della bocca che non sono raggiungibili dallo spazzolino, inoltre hanno un efficace azione antiplacca, rinforzando lo smalto dei denti e mantenendo sane le gengive. Meglio optare per i colluttori senza alcol per evitare che piccoli tagli possano bruciare o si arrossino. Utile usarlo tutti i giorni, dopo lo spazzolino e il filo interdentale. Alcuni colluttori possono contenere sostanze  ad azione antibatterica come la clorexidina se a basso dosaggio si possono usare pèr lunghi periodi se sono invece ad alto dosaggio è consigiiabile usarli per brevi periodi quando c’è infiammazioneterapie in corso a breve termine.

bocca 3

Il filo interdentale va passato tra i denti dopo ogni pasto per eliminare completamente i residui di cibo. Per chi porta la protesi invece optare per gli appositi scovolini,  esistono varie misure in base alla distanza degli spazi interdentali.

Nelle nostra farmacie sono disponibili tutti gli strumenti di pulizia per i denti e la bocca per tutte le esigenze, le nostre dottoresse e commesse sono a vostra disposizione per darvi i migliori consigli sull’uso dei prodotti a voi più consoni.